Alle sorgenti

Il CD si apre con un omaggio alla tradizione ebraica, cui il canto cristiano è sicuramente debitore. "Uri Saphon" è la ricostruzione, realizzata dalla cantante ebrea Magalit, di un canto del suo popolo, trasmesso oralmente e giunto a noi attraverso i secoli...

 SCOPRI DI PIU'

Alle sorgenti - RV 018

12,00 €

  • disponibile
  • Consegna in 5-81

ASCOLTA O ACQUISTA VERSIONE DIGITALE:


Dettagli:

BRANI:

URI SAPHON

FLORES APPARUERUNT

ALLELUIA.COGNOVERUNT DISCIPULI

A LA CLARTÉ

O DIVINA VIRGO, FLORE

VIRGENE, PUCELE ROIAUZ

ALLELUIA. PASCHA NOSTRUM

MA VIELE VIELER

AVE DONNA SANTISSIMA

SANCTO SYMEOM BEATO

MAGDALENA DEGNA DA LAUDARE

VOI CH\'AMATE LO CRIATORE

FIGLIO, OCCHI IUCUNDI

IESU CRISTO GLORIOSO

La radice ebraica

le laude

i canti gregoriani

i canti dei trovatori e dei trovieri

 

Il CD si apre con un omaggio alla tradizione ebraica, cui il canto cristiano è sicuramente debitore. "Uri Saphon" è la ricostruzione, realizzata dalla cantante ebrea Magalit, di un canto del suo popolo, trasmesso oralmente e giunto a noi attraverso i secoli: nulla è infatti rimasto della musica ebraica delle origini, le cui tracce si possono però ravvisare nel canto liturgico cristiano.

Nel repertorio dei canti gregoriani sono stati qui privilegiati i graduali e i versetti alleluiatici, che meglio si prestano all'interpretazione solistica.

L'espressione di affetti e l'immedesimazione nelle vicende della Storia Sacra emerge particolarmente nelle Laude, scelte tanto fra quelle di contenuto narrativo-drammatico quanto fra quelle concepite come preghiere.

Fra i canti medievali francesi sono stati scelti tre brani di purissima ispirazione religiosa, provenienti dal nord della Francia, ove i trovieri si distinsero per l'umanità toccante delle loro composizioni.

Le esecuzioni si affidano, per i valori ritmici, più alla sensibilità dell'interprete che alle congetture dei trascrittori, nella consapevolezza dell'impossibilità di ricreare oggi le stesse condizioni e le stesse atmosfere di oltre sette secoli fa. 

Guya Valmaggi

background vocals: Marina Valmaggi;

guitar: Piero Bonaguri (# 6, 8), Marco Squicciarini (# 5, 9, 11, 13, 14 ),

Franco Gabellini (# 9, 14)